Eventi in archivio

Mike Nelson

 

Procession, process.

Progress, progression.

Regression, recession.

Recess, regress.

 

30 Marzo – 23 Dicembre 2016

 

Realizzata per la prima volta a Istanbul espressamente per ‘Journeys With No Return’, una mostra collettiva presso l’Akbank Cultural Centre nel 2009, ‘Procession, process. Progress, progression. Regression, recession. Recess, regress’ è un’installazione concepita a distanza di sei anni dal precedente intervento dell’artista nella stessa città, ‘Magazin (Buyuck Valide Han)’, lavoro con il quale Nelson aveva partecipato alla Biennale di Istanbul nel 2003.

‘Procession, process..’ è un’installazione che precede concettualmente il progetto del 2003, essendo quasi un’opera preparatoria alla proposta iniziale che l’artista aveva concepito per la partecipazione alla Biennale. Nel lavoro proposto, Nelson aveva l’intenzione di utilizzare le assi di una delle case di legno diroccate della città risalenti al diciannovesimo secolo, di cui all’epoca esistevano ancora molti esempi, e usarle come cassaforma/matrice di una struttura in cemento brutalista costruita sul sito della casa abbandonata. Nelle parole dell’artista quello che avrebbe realizzato sarebbe apparso ‘quasi come i resti di un edificio di modernismo Kemalista’; a suo avviso era sorprendente che una svolta politica tanto estrema come quella accaduta con la fine dell’Impero Ottomano e la formazione del moderno stato turco non avesse il proprio tropo/traslato/metafora in architettura.

 

 

 

LUCE GALLERY

 

NATE YOUNG

Stations

 

1 Aprile – 14 Maggio 2016

 

 

In Stations Nate Young continua la sua investigazione con una serie di diagrammi originariamente ispirati da due modelli; il padre della sua personale nozione teologica e la spiegazione del segno nella teoria semiotica del filosofo Ferdinand de Saussure. Il potenziale che il significato delle forme può avere resta incluso nell’estetica del diagramma inteso come marchio autorevole.

Archi, cerchi e frecce sono segni inseriti nell’opera con l’intarsio a mano. Ogni opera, densa di dettagli, esprime la propria raffinatezza nella minuziosità del lavoro. In questo contesto il disegno diventa funzionale alla cornice e non viceversa, trasformando l’opera in un basso rilievo a muro.

Con un uso della cornice latente all’idea dell’opera, concepita maggiormente come scultura, i lavori in mostra invitano lo spettatore all’esame del loro significato lasciando l’interrogativo finale. In tal senso i lavori operano come vuoti contenitori o possibilità opposte a certezze dogmatiche.

 

 

Antonis Donef

a cura di Flaminio Gualdoni

26 maggio – 30 luglio 2016

 

Privateview Gallery

via Goito 16 - Torino

 

 

 

Il 26 maggio aprirà a Torino PRIVATEVIEW, un nuovo spazio espositivo: 250 metri quadrati in San Salvario, il quartiere più multietnico e vivace di Torino, crocevia di culture e cuore pulsante della movida torinese. Silvia Borella e Mauro Piredda sono una giovane coppia di collezionisti che da sempre condivide la passione per l’arte moderna e contemporanea, passione che li ha portati spesso a viaggiare per allargare i propri orizzonti, in particolare a Londra, dove sono entrati in contatto con numerosi artisti e galleristi e dove hanno maturato la decisione di aprire una galleria a Torino.

PRIVATEVIEW nasce con l’intento di portare talenti ancora poco conosciuti in Italia, offrendo ai collezionisti italiani lavori di grande qualità e bellezza oltre che di valore e prestigio già acquisiti sulle maggiori piazze dell’arte internazionale. La stessa energia verrà spesa per promuovere giovani artisti emergenti italiani fornendo loro una vetrina credibile. L’aver scelto il quartiere di San Salvario conferma l’intenzione dei due fondatori di rivolgersi anche ad un pubblico nuovo, magari non avvezzo a frequentare le gallerie, ma che potrebbe invece appassionarsi ad un discorso artistico se sviluppato in un contesto più accessibile.

 La mostra inaugurale è una monografica di Antonis Donef curata da Flaminio Gualdoni. Donef è un artista greco che vive e lavora ad Atene e l’esposizione permetterà al pubblico italiano di ammirare per la prima volta in Italia le sue opere monumentali.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 5 di 86

 

bg_abece

Abbiamo collaborato con

891011

1234

891011

891011

8910bot

891011

Succ.
Previous