Eventi in archivio

Jason Dodge

 

19 febbraio – 5 maggio 2018

via Mottalciata 10/B

 

19 febbraio – 17 marzo 2018

Installazione site-specific

Piazza Carignano 2

  

La Galleria Franco Noero è felice di presentare la terza mostra personale di Jason Dodge a Torino. Per questa occasione, l’artista ha realizzato una serie di nuove sculture nello spazio di via Mottalciata e un’installazione specificamente pensata per la sede della galleria in Piazza Carignano, occupandone l’intera infilata di stanze. Negli ultimi vent’anni Jason Dodge ha realizzato mostre e opere scultoree che parlano di assenza, distanza, percezione tattile e visiva. Il suo lavoro è spesso paragonato alla poesia e, come molta poesia, richiede al lettore o allo spettatore di essere presente e di guardare dentro se stesso come veicolo di significati. Leggendo una poesia o una scultura, qualcosa di nuovo accade. Dodge dice: "non è ciò che qualcosa significa che è importante, è come qualcosa significa". I suoi lavori non sono pensati per essere decifrati, piuttosto sono essi stessi macchine per decifrare.

Peter Mohall

ASTONISHING ALTERATIONS FOR THE ANTEROGRADE AMNESIC

23 febbraio – 21 aprile 2018

 

Luce Gallery inaugura Astonishing Alterations for the Anterograde Amnesic, la mostra di Peter Mohall con nuovi dipinti e sculture delle sue serie in corso. La serie di dipinti Brushstrokes, in cui le composizioni sono realizzate attraverso una pluralità di pennellate identiche, è una ricerca delle conseguenze estetiche della ripetizione. Recentemente, la serie si è evoluta includendo anche pennellate non identiche ma quasi. Quindi le stesse pennellate ma diverse per forma e lunghezza, sono un riferimento alla pittura digitale, in cui si può controllare il gesto, ma ci si limita a un gruppo ristretto di strumenti. La serie Flat Gradient è costituita da circa 10-12 sottili strati di pittura. Ogni strato è dipinto accuratamente ad olio, levigato su una superficie piana con gradazioni morbide senza segni di pennello visibili, sulla quale Mohall dipinge dipinta alternativamente con pennellate gestuali di cera fusa e nuovi strati di olio. Alla fine la cera viene sciolta di nuovo e rimossa. Metti la cera, togli la cera. Gli strati sottostanti diventano visibili attraverso forme di pennellate gestuali. Nell'era dell'immagine digitale, dipingere cancellando è un approccio comune in Photoshop; rendere visibili i livelli cancellando lo strato sovrastante. Questa serie traduce il metodo di lavoro digitale nel tradizionale mezzo analogico della pittura ad olio.

ALEXANDRA

Lupo Borgonovo

14 marzo – 5 maggio 20178

Monica De Cardenas

Milano

 

La Galleria Monica De Cardenas è lieta di annunciare Alexandra, la prima mostra personale di Lupo Borgonovo presso la sede di Milano. La mostra presenta lavori su carta e sculture dal forte impatto visivo. Il titolo Alexandra, che deriva dal nome del più grande esemplare di farfalla al mondo vuole essere, per l’artista, l’incontro di elementi che in modi diversi attraversano tutte le opere in mostra: la simmetria, il colore, la geometria come matrice della decorazione, la ripetizione alla base del ritmo, l’impulso del collezionare e il mimetismo.

Attraverso una ricerca intrapresa negli ultimi anni, Borgonovo ha sviluppato un corpus di opere che unisce il linguaggio visivo tradizionalmente inteso con un immaginario esotico e un interesse per i processi di trasformazione della materia. Ogni opera è così un tassello di una narrazione, che ricongiunge in un’unica cosmogonia, miti ancestrali e narrazioni contemporanee. L’artista costruisce la mostra Alexandra come un insieme di concatenazioni evocative ed estetiche, articolando le stanze con un intenso ritmo di ramificazioni storiche. Il tempo non è percepito solamente come una membrana che circonda le cose, ma come un materiale che può essere utilizzato nella creazione di un’opera. Nella ricerca di Borgonovo spazio e tempo emergono come forze generatrici.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 6 di 98

 

bg_abece

Abbiamo collaborato con

891011

1234

891011

891011

8910bot

891011

Succ.
Previous