2013

2013 (48)

MEDIA E IMMIGRAZIONE
parlarne come...

20 dicembre 2013 h. 18.00
Palazzo Saluzzo Paesana
Via della Consolata 1 bis
Torino

In occasione dell'uscita del settimo numero di TURIN, dedicato all'immigrazione, passata e presente, nella nostra città, il Caffè dei Giornalisti organizza venerdì 20 dicembre l'incontro Media e Immigrazione, parlarne come... per offrire un tavolo di confronto e riflessione sul ruolo svolto dai media riguardo al tema dell'immigrazione, sulle regole che il giornalismo ha inteso vagliare come riferimento per questi argomenti, sulle declinazioni che possono esserci nel trattarli per la migliore informazione.

All'incontro parteciperanno Viorica Nechifor, presidente dell'Ansi, Associazione nazionale stampa interculturale, Davide Demichelis, giornalista del programma "Radici. L'altra faccia dell'immigrazione" in onda su Rai Tre, Stefano Tallia, segretario dell'Associazione Stampa subalpina, Maria Teresa Martinengo, giornalista de La Stampa, Benko Gjata, del Centro di cultura albanese e corrispondente dell'Agenzia Telegrafica Albanese.
Introduce Rosita Ferrato, presidente del Caffè dei Giornalisti; modera l'incontro Enrico Camanni, direttore della rivista Turin.
Al termine dell'incontro, panettoni e brindisi prenatalizio per uno scambio di Auguri nella splendida cornice di Palazzo Saluzzo Paesana in occasione dell'ultimo appuntamento del 2013 col Caffè dei Giornalisti.

VUOTI DI CONFINE
di Erika Riehle

5 dicembre 2013 – 19 gennaio 2014
Mirafiori Galerie, Torino

inaugurazione 5 dicembre 2013 h 18.00

 

La Mirafiori Galerie inaugura il 5 dicembre la mostra Vuoti di Confine di Erika Riehle, giovane artista torinese diplomata all'Accademia Albertina di Torino, che presenta un gruppo di circa 15 lavori realizzati dal 2010 a oggi.
La mostra conduce il visitatore lungo un percorso metropolitano, avvolto da un senso di smarrimento complessivo, dove lo sguardo dell'artista percorre paesaggi e visioni notturne di spazi periferici e interni di luoghi anonimi. Erika Riehle lavora su tele singole, con il suo sguardo in bianco e nero, quasi fotografico, conferendo a ciascun pezzo un'autonomia compositiva e stilistica, poi però spesso accosta i singoli pezzi quasi a formare un mosaico e ci offre così una nuova prospettiva.

stereotypes
di MATCO

6 - 21 dicembre 2013
WE MADE FOR LOVE
Via Lodi 25 -Torino

Inaugurazione 5 dicembre 2013 ore 18.00

 

Lo spazio WE MADE FOR LOVE ospiterà dal 5 al 21 dicembre la mostra di MATCO stereotypes, una trentina di opere del giovane artista genovese che testimoniano l'evoluzione del suo percorso artistico dove pittura, grafica e fotografia si contaminano per creare un mix particolarmente azzeccato che mette la comunicazione al primo piano.
L'ironia è la componente che unisce tutti i lavori di MATCO, che siano questi acrilici su tela, fotografie, o video, una lucida ironia attraverso la quale l'artista guarda il mondo e le sue dinamiche. Partendo dai segnali bianchi e rossi che, facendo il verso ai cartelli stradali che tutti conosciamo, ci comunicano invece ben altre "emergenze" quotidiane come l'omino che viene osservato al microscopio da un "grande" uomo, o quello a cui una gru sta staccando la testa, sino ad arrivare al distributore di benzina che si punta contro la propria pistola o alla Tour Eiffel che fuma come una ciminiera.

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 16

 

bg_abece

Abbiamo collaborato con

891011

1234

891011

891011

8910bot

891011

Succ.
Previous